Novità & News

Ape sociale 2020 (novità sulle pensioni)

Ape sociale 2020 – Con la nuova Legge di Bilancio 2020, la sperimentazione dell’Anticipo pensionistico Social è  prorogato fino al 31 dicembre 2020.

Cos’è l’Ape sociale?

L‘Ape sociale (Anticipo Pensionistico Agevolato) è un aiuto che lo Stato offre ai sensi dell’articolo 1, co. 179 della legge 232/2016 ai lavoratori meritevoli di almeno 63 anni.

In poche parole, si tratta in pratica di un’anticipo pensionistico che ha come ruolo principale quello di ottenere una pensione anticipata. A determinate categorie di lavoratori con 3 anni e 7 mesi di anticipo rispetto a quanto prevede la legge Fornero.

Ape sociale 2020:

Con la nuova Legge di Bilancio 2020 all’interno della riforma pensioni 2020 è stata riconfermata:

  • L’Ape sociale 2020;
  • Opzione donne 2020;
  • Quota 100;
  • La pensione di cittadinanza;
  • Pensione anticipata;
  • Pensione di garanzia;
  • Rivalutazione pensioni 2020 fino a 4 volte il minimo.

Ape sociale 2020: Come funziona?

In base a quanto è stato previsto dalla legge, l’Ape sociale 2020, è un’attività messa a disposizione dall’INPS ai soli soggetti che possiedono determinati requisiti previsti dalla legge. Tra i quali l’aver compiuto almeno 63 anni di età e il non essere titolari di pensione diretta in Italia o all’estero.

Affinché possa acquisire l’Ape sociale 2020, il diretto cittadino interessato, dovrà presentare un’apposita domanda all’Inps entro una certa scadenza. Nel momento in cui verrà ammesso, l’Istituto procederà con un’indennità fino al raggiungimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia.

Oppure fino al conseguimento della pensione anticipata o di un trattamento conseguito anticipatamente rispetto all’età per la vecchiaia, legge Monti-Fornero.

L’Ape sociale 2020, tuttavia, è una misura che consente ai lavoratori con almeno 63 anni e 30 anni di contributi versati, di andare in pensione in anticipo, senza ulteriori costi.

Chi può richiedere l’Ape sociale 2020?

I requisiti sono stati confermati e prorogati dalla Legge di Bilancio 2020 al fine di favorire l’accesso all’indennità erogata dall’Inps.

I requisiti sono quindi:

  • Disoccupati, invalidi e caregivers: almeno 63 anni e 30 di contributi versati;
  • Lavoratori gravosi: almeno 63 anni e 36 anni di contributi versati.
  1. Ape Social requisiti Invalidi: Per quanto riguarda l‘erogazione dell’indennità Ape social, può essere concesso ai lavoratori dipendenti o autonomi con una riduzione della capacità lavorativa. Accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, superiore o uguale al 74%.
  2. Requisiti Ape social 2020 Lavori Gravosi: i lavori definiti gravosi riconosciuti come tali sono passati da 11 a 15.

Quest’estensione riguarda anche:

  • Operai agricoli;
  • Lavoratori della pesca;
  • Marittimi;
  • Impianti siderurgici.

Una volta abolito il vincolo della tariffa inail, superiore al 17 per mille mentre è stato aumentato il periodo di ricerca della continuità dell’attività gravosa che in pratica significa questo:

Se fino alla fine del 2017, il lavoratore era tenuto a dimostrare di aver svolto l’attività gravosa per almeno 6 anni negli ultimi 7 prima della decorrenza dell’Ape social, dal 1° gennaio 2018, ha la possibilità, in alternativa a tale requisito, di ottenere l’APe social con almeno 7 anni di attività gravosa negli ultimi 10 anni.

Quando richiederla? Scadenza delle domande:

L’Ape sociale 2020, può essere richiesta dai lavoratori che alla data della domanda posseggono tutti i requisiti previsti dalla legge.

Nel caso ci fossero tutte le condizioni necessarie, i lavoratori che intendono lasciare il lavoro in anticipo, in quanto disoccupati, caregivers, invalidi o con lavori gravosi, devono presentare la domanda Ape social entro una scadenza specifica.

Tale scadenza è stata ufficializzata dall’Inps:

Questa sarà entro 31 marzo: è la prima finestra temporale per la presentazione delle domande dell’Ape sociale 2020.

Oppure entro il 15 luglio e non oltre il 30 novembre: è la seconda finestra temporale disponibile per chi perfezionava i requisiti entro la fine dell’anno.

Stranieri d'Italia

Stranieri d’Italia è un sito che si occupa di tenere informati attraverso articoli di recente aggiornamento tutti i cittadini stranieri d’Italia e non.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close