Novità & News

Novità pensioni: Ape sociale 2020

Ecco una delle tante misure sperimentali che verranno riconfermate nella legge di bilancio 2020, l’Ape sociale che consentirà ai lavoratori di almeno 60 anni con 30 anni di contributi versati di accedere alla pensione anticipata.

Cos’è l’Ape sociale?

L’Ape sociale  (Anticipo Pensionistico Agevolato) è un sussidio assistenziale che lo Stato offre ai sensi dell’articolo 1, co. 179 della legge 232/2016 ai lavoratori meritevoli di almeno 63 anni.

Si tratta in pratica di un’anticipo pensionistico che consente come abbiamo detto in precedenza, di ottenere una pensione anticipata  a determinate categorie di lavoratori con 3 anni e 7 mesi di anticipo rispetto a quanto prevede la legge Fornero.

Ci sono costi per la pensione?

No, altro aspetto positivo legato a questa agevolato è il fatto che non sono  previsti costi per il prestito APE erogato dalle banche e assicurazioni attraverso l’Inps prevista per l’anticipo volontario.

I costi per il lavoratori con i requisti necessari sono a carico dello stato; ciò significa che una restituzione del prestito non è prevista.

Requisiti: chi può richiedere l’Ape social?

L’Ape sociale può essere richiesta da:

  • disoccupati e invalidi di 63 anni con almeno 30 anni di contributi;
  • lavoratori gravosi ovvero operai, lavoratori dl settore marittimo e impianti siderurgici, di 63 con almeno 36 anni di contributi.

Termini e scadenze per la richiesta:

Per coloro che possiedono i requisiti necessari le scadenze per avviare la richiesta sono le seguenti:

  • entro il 31 marzo, occorre rispettare  la prima scadenza per presentare la domanda;
  • entro il 15 luglio e non oltre il 30 novembre; scadenza ultima per perfezionare i requisiti.

Come presentare la domanda Ape sociale?

La domanda Ape social va presentata presso l”Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS), qualora si è in possesso di tutti i requisiti.

Essa va presentata sotto forma di modulo da far pervenire per via telematica secondo le seguenti modalità:

  1. direttamente online attraverso i servizi telematici dell’istituto se si è in possesso Pin Inps dispositivo;
  2. rivolgendosi direttamente a Caf e patronati della propria città;
  3. attraverso il numero verde Inps.

Per presentare la domanda online occorre recarsi alla voce certificazioni e dirigersi in seguito verifica diritto di accesso e selezionare Ape sociale.

Potrebbe esserti utile anche:

Stranieri d'Italia

Stranieri d’Italia è un sito che si occupa di tenere informati attraverso articoli di recente aggiornamento tutti i cittadini stranieri d’Italia e non.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close