Novità & NewsVari argomenti

Dichiarazione redditi 2022 online: ecco come fare

Tutto ciò che devi sapere sulla dichiarazione dei redditi 2022 online

Dichiarazione redditi 2022 online – è arrivato il momento come sempre di iniziare a pensare di fare la dichiarazione redditi 2022, ma ci sono alcune novità.

In questo articolo esamineremo tutte le informazioni necessarie per poter fare la dichiarazione redditi 2022 online comodamente e senza sbagliare!

Seguite la nostra pagina facebook per restare sempre aggiornati!

Dichiarazione dei redditi 2022 novità

C sono alcuni aggiornamenti da questi ultimi sul procedimento, sulle scadenze e sui documenti.

Dichiarazione redditi 2022 – agenzia entrate

Parlando di dichiarazione redditi 2022 online, ci sono alcuni aggiornamenti da questi ultimi sul procedimento, sulle scadenze e sui documenti.

Nel nuovo decreto con annesso procedimento, numero 730/2022 per l’anno d’imposta 2021, entrano in gioco alcune novità:

  • nel 730 fanno il loro ingresso il credito d’imposta sull’acquisto della prima casa per coloro che hanno meno di 36 anni d’età e il Superbonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • nella CU trovano spazio le misure a sostegno del lavoro e l’indicazione della liquidazione anticipata della Nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI),
  • mentre nel 770 si aggiungono nuovi campi per la gestione del credito e per l’inserimento dell’ID Arrangement relativo al meccanismo transfrontaliero rilasciato da uno Stato membro Ue,
  • Nella dichiarazione annuale Iva si inseriscono le novità sopraggiunte nel 2021 per agricoltori, e-commerce e per i beni e servizi necessari nella lotta alla pandemia da Covid-19.

Novità bonus dichiarazione dei redditi 2022

Ci sono alcuni bonus che entrano in gioco nel momento della dichiarazione dei redditi 2022 online. 

Nel nuovo 730/2022 per l’anno d’imposta 2021 entrano gli aumenti, pari a 1.200 euro, del trattamento integrativo a favore dei lavoratori dipendenti e assimilati con reddito complessivo fino a 28.000 euro.

Leggi anche:  Congedo straordinario Legge 104: Ecco cosa non ti dicono su Tfr e ferie!

C’è poi anche la possibilità di usare il Superbonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’aliquota maggiorata del 110% per le spese sostenute unitamente agli interventi Sismabonus ed Ecobonus.

Oltre a ciò, c’è anche il nuovo credito d’imposta per l’acquisto con Iva della prima casa, dedicato agli under 36 con un ISEE non superiore a 40.000 euro annui.

Dichiarazione dei redditi 2022 precompilata

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata con diversi dati già inseriti: dalle spese sanitarie a quelle universitarie; dalle spese funebri ai premi assicurativi e via dicendo.

Chi accetta online il 730 precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non sarà sottoposto a controlli documentali.

Sul sito stesso dell‘Agenzia delle Entrate sono disponibili tutte le informazioni per rendere più completa e corretta la tua dichiarazione dei redditi 2022 precompilata. La dichiarazione è disponibile dal 23 maggio ed è necessario fare:

  • verifica i dati dei tuoi fabbricati e terreni
  • comunica al datore di lavoro i dati del coniuge e dei familiari a carico
  • se non vuoi rendere disponibili i dati sulle spese sanitarie comunica l’opposizione
  • se non vuoi rendere disponibili i dati sulle spese universitarie comunica l’opposizione
  • se non vuoi rendere disponibili le rette per la frequenza degli asilo nido comunica l’opposizione
  • se non vuoi rendere disponibili i dati relativi alle erogazioni liberali a favore degli enti del Terzo Settore comunica l’opposizione
  • se non vuoi rendere disponibili i dati relativi alle spese scolastiche e alle erogazioni liberali agli istituti scolastici.

Scadenza dichiarazione redditi 2022

Il modello 730/2022 doveva essere presentato entro il 30 settembre 2022, in particolare:

  • il 730 precompilato deve essere presentato direttamente all’Agenzia delle entrate o al Caf o al professionista o al sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale;
  • il 730 ordinario deve essere presentato al Caf o al professionista abilitato o al sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale:
  • nel caso di presentazione al sostituto d’imposta il contribuente deve consegnare il modello 730 ordinario già compilato,
  • nel caso di presentazione al Caf o al professionista abilitato possono essere richiesti al momento della presentazione della dichiarazione i dati relativi alla residenza anagrafica del dichiarante e il controllo formale è effettuato nei confronti del Caf o del professionista.
Leggi anche:  Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale anche in assenza di residenza

Dichiarazione dei redditi 2022 istruzioni

730 precompilato 2022

Nel caso in cui il contribuente vuole presentare il 730 precompilato per la dichiarazione redditi 2022 online direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle entrate deve:

  • indicare i dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio;
  • compilare la scheda per la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, anche se non esprime alcuna scelta;
  • verificare con attenzione che i dati presenti nel 730 precompilato siano corretti e completi.
  • Se il 730 precompilato non richiede nessuna correzione o integrazione, il contribuente lo può accettare senza modifiche.

Presentazione tramite sostituto d’imposta, Caf o professionista abilitato

In alternativa alla presentazione diretta tramite il sito internet dell’Agenzia delle entrate, il modello 730 può essere presentato:

  1. al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), se quest’ultimo ha comunicato entro il 15 gennaio di prestare assistenza fiscale;
  2. a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato (consulente del lavoro, dottore commercialista, ragioniere o perito commerciale, Società tra professionisti).

Dichiarazione dei redditi 2022 cosa serve

Quando si presenta la dichiarazione redditi 2022 al proprio sostituto d’imposta deve consegnare, oltre alla delega per l’accesso al modello 730 precompilato o il modello 730 già compilato in caso di presentazione di quello ordinario, il modello 730-1, in busta chiusa.

Quindi: dichiarazione dei redditi 2022 chi deve farla?

La risposta a questa frequente domanda, come abbiamo visto, è o voi stessi in autonomia tramite il 730 precompilato per la dichiarazione redditi 2022 online, direttamente sul sito dell’Agenzia delle entrate, oppure tramite il datore di lavoro/ente pensionistico o un CAF.

Ecco un utile video per saperne di più sulla dichiarazione redditi 2022 online:

Ti inviatiamo a leggere anche:

Articoli Correlati

Back to top button