Vari argomenti

Carta d’identità per stranieri 2022 (per la prima volta/senza residenza etc..)

La carta d’identità per stranieri 2022 è un documento che permette il riconoscimento personale del cittadino, infatti può essere richiesta da ogni cittadino straniero residente in italia.

In questa guida spieghiamo quali sono i documenti neccessarie per richiedere la carta d’identità italiana per stranieri, cosa serve per fare la carta d’identità per la prima volta, e alla fine scopriremo insieme se si può ottenere la carta d’identità per stranieri senza residenza.

In generale, tra le condizioni richieste per ottenere la carta d’identità italiana per stranieri è che il cittadino deve avere 15 anni di età, essendo anche in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Ma prima di entrare nei dettagli dobbiamo sapere prima..

Cos’è la carta di identità 2022?

La carta d’identità 2022, come sopra citato, è un documento di dati anagrafici, con al suo interno una fotografia, che viene rilasciato dallo Stato (tramite i Comuni), su supporto cartaceo, magnetico o informatico, e il suo scopo principale è quello di dimostrare l’identità personale del suo proprietario.

Con il possesso della carta di identità l’utente, può circolare liberamente all’interno dello stato italiano e dei paesi membri dell’Unione europea. Proprio per questo motivo ogni persona ha l’obbligo di avere sempre con sé la propria carta d’identità al fine di poter essere identificato.

Chi può fare richiesta della carta di identità 2022?

Possono fare richiesta della Carta d’Identità 2022, tutti i cittadini che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno sia maggiorenni che minorenni, (oppure in possesso della carta d’identità del loro paese per i cittadini UE) con residenza anagrafica nel territorio Italiano.

Invece per quanto riguarda tutti i cittadini stranieri residenti nel territorio italiano, in questo caso, ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non rappresenta un documento valido per l’espatrio (uscita dai confini dello stato).

Se non sai dove si trova il numero carta identità elettronica, ti invitiamo a leggere questo articolo: Numero carta identità elettronica nuova > Ecco dove si trova?

Come richiedere carta d’identità per stranieri?

Per richiedere la carta d’identità per stranieri è necessario presentarsi all’Ufficio Anagrafe del proprio Comune di residenza, con un valido documento di riconoscimento nel caso di cittadini dell’Unione Europea. Il passaporto in corso di validità ed il permesso di soggiorno (o la richiesta di rinnovo) nell’ipotesi di cittadini extracomunitari.

E’ di fondamentale importanza allegare tre fotografie recenti con sfondo bianco,a mezzo busto, a capo scoperto ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo con velo sia imposta da motivi religiosi, purché i tratti del viso siano ben visibili.

Nel caso di stranieri ed apolidi  (persona emigrata all’estero, che non ha alcuna cittadinanza, perché priva di quella di origine e non in possesso di un’altra) che soggiornano in maniera totalmente legale in Italia, ha la stessa durata del permesso di soggiorno e non può essere utilizzata per l’espatrio avendo validità solo sul territorio italiano.

Se l’autorità di Pubblica Sicurezza non rinnova il permesso di soggiorno, la carta d’identità va riconsegnata all’Ufficio Anagrafe del Comune o della circoscrizione in cui si risiede.

Cosa serve per fare la carta d’identità per la prima volta?

In seguito ti presentiamo i documenti e cosa ti serve per fare la carta d’identità per la prima volta.

I documenti necessari per la carta d’identità per stranieri

Per ottenere la carta di identità, i cittadini stranieri comunitari, extracomunitari o apolidi (ossia senza cittadinanza) residenti in Italia, devono recarsi allo sportello dell’anagrafe muniti di:

  • Tre fototessere frontali, recenti e senza copricapo;
  • Un valido documento di riconoscimento e, per i cittadini stranieri extracomunitari o apolidi residenti in Italia, il permesso di soggiorno in originale e in corso di validità (ovvero copia del permesso di soggiorno scaduto e la ricevuta in originale della richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla sua scadenza).
Leggi anche:  Dichiarazione redditi 2022 online: ecco come fare

I seguenti documenti per maggiorenni

I cittadini con l’età maggiore a 18 anni devono presentarsi di persona allo sportello dell’anagrafe, con i seguenti documenti:

  • Modulo compilato con i propri dati anagrafici (a disposizione del pubblico presso gli sportelli);
  • Tre fotografie recenti, uguali e senza copricapo;
  • Eventuale carta di identità scaduta;
  • Un valido documento di riconoscimento (in mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento di identità valido).

I seguenti documenti per i minori

I minori ( con età inferiore ai 18) devono essere accompagnati dai genitori, muniti di un proprio documento di riconoscimento, e devono presentare allo sportello:

  • Modulo di richiestaper minori di 18 anni;
  • Tre fototessere recenti, uguali, senza copricapo;
  • Eventuale documento di identificazione già in proprio possesso, in mancanza l’identificazione avviene mediante i genitori o comunque da un genitore e un’altra persona maggiorenne, in qualità di testimone.

Quanto dura la carta di identità per stranieri

Quest’ultima ha validità di dieci anni per i cittadini maggiorenni mentre per i minori la durata di validità può cambiare in base all’età:

  • Per i minori di età inferiore a 3 anni la carta d’identità ha una validità di 3 anni;
  • Per i minori da 3 a 18 anni la carta d’identità ha una validità di 5 anni.

Ha validità solo su territorio italiano e non può essere utilizzata per l’espatrio. Se l’autorità di Pubblica Sicurezza non rinnova il permesso di soggiorno, la carta d’identità va riconsegnata all’Ufficio Anagrafe del Comune o della circoscrizione in cui si risiede.

Costo e tempo di rilascio della carta d’identità per stranieri

Il Comune ha ripristinato il diritto fisso, pertanto, da aprile 2012:

  • In caso di rilascio o rinnovo della carta d’identità i cittadini devono pagare 5,00 euro;
  • La richiesta per il rinnovo della carta d’identità deve essere effettuata 180 giorni prima della scadenza;
  • Il rilascio è rapido, irregolarità fatta per casi particolari;
  • E’ possibile pagare solo in contanti;
  • Non è necessario richiedere una nuova carta d’identità a seguito di cambi di indirizzo e di residenza.

In caso di smarrimento o di furto?

Bisogna presentarsi allo sportello anagrafico con la seguente documentazione:

  • Tre fotografie recenti, uguali e senza copricapo;
  • L’originale, più una fotocopia, della denuncia di smarrimento o furto resa all’autorità di pubblica sicurezza (es. Carabinieri o Polizia di Stato);
  • Altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio (in mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento d’identità valido).

Per ulteriori informazioni ti invitiamo a leggere questa guida: Carta d’identità smarrita all’estero: Come comportarsi?

In caso di danneggiamento della carta di identità cartacea, invece:

  • Tre fotografie recenti, uguali e senza copricapo;
  • Il documento danneggiato;
  • Altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio;
  • Passaporto, patente di guida, porto d’armi, tessere ministeriali, libretto di pensione con foto, permesso provvisorio di guida con fotografia rilasciato dalla Questura (valido fino al ricevimento del duplicato della patente di guida) carta di soggiorno entro i cinque anni dal rilascio;
  • In mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento d’identità valido;
  • Non è necessario richiedere una nuova carta d’identità a seguito di cambi di indirizzo e di residenza.

38/CE obbliga i cittadini extracomunitari a portare sempre i documenti con sé finché permangono all’interno del territorio UE, ed era finalizzata a facilitare il soggiorno in paesi dell’UE degli stessi cittadini appartenenti e quindi a rendere più liberi i loro viaggi, esclusi quelli non facenti parte dell’Unione europea.

Ora siamo arrivati alla domanda più importante che riceviamo ogni giorno sulla nostra pagina Facebook, che è:

Come faccio a fare la carta d’identità per stranieri senza residenza?

Anche i cittadini stranieri chi non hanno una residenza, hanno il diritto di ottenere la carta d’identità e gli altri documenti per i quali la residenza anagrafica costituisce una condizione necessaria.

La richiesta di iscrizione anagrafica, difatti, secondo quanto chiarito dal Ministero dell’interno, costituisce un diritto soggettivo del cittadino e non può essere vincolata ad alcuna condizione; in caso contrario, si limiterebbe la libertà di spostamento e di stabilimento dei cittadini sul territorio nazionale, violando la Costituzione.

Ma qual è la procedura per ottenere l’iscrizione all’anagrafe dei residenti e conseguentemente ottenere la carta d’identità per stranieri senza residenza, nel caso in cui manchi la residenza?

Ti invitiamo a leggere questo articolo: Carta d’identità: come ottenerla se non si ha una residenza

Adesso perliamo un po’ sulla carta d’identità valida per l’espatrio e la carta d’identità non valida per l’espatrio, cosa significa? e come capire se la carta d’identità è valida per l’espatrio? e
carta d’identità valida per l’espatrio dove posso andare con questo documento?

Leggi anche:  Reddito di cittadinanza germania 2022 - Ecco come funziona!

Carta d’identità valida per l’espatrio

Come sappiamo tutti con il passaporto italiano è possibile andare praticamente dove vuoi, ma questo non vale per la carta d’identità per l’espatrio, visto che è accettata solo da alcuni paesi.

Ma prima cos’è la carta identità valida per espatrio?

La Carta di Identità Elettronica Italiano, se valida per l’espatrio, può essere utilizzata dai cittadini italiani per viaggiare sul territorio nazionale e negli Stati membri dell’Unione Europea.

Come capire se la carta d’identità è valida per l’espatrio

Come sapere se la carta d’identità è valida per l’espatrio? Allora nella carta d’identità formato cartaceo bisogna controllare sul retro del documento la dicitura. La carta è valida per l’espatrio se sul retro non è presente la dicitura “non valida per l’espatrio”.

Oltre a questo bisogna fare attenzione ad un’altra cosa molto importante. Se si possiede una carta d’identità cartacea valida per l’espatrio ma con apposto un timbro di rinnovo non si potrà usare per espatriare.

Il timbro di rinnovo viene riconosciuto solo sul territorio nazionale e quindi la carta d’identità non sarà valida per viaggiare all’estero.

Invece nella carta d’identità elettronica bisogna controllare sulla parte frontale del documento. La carta identità valida per espatrio se non è presente la dicitura “non valida per l’espatrio”.

Carta d’identità valida per l’espatrio dove posso andare?

Questa una lista dei paesi dove puoi andare con una carta d’identità valida per l’espatrio:

  • Austria
  • Albania
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Bosnia Erzegovina
  • Egitto
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Gibilterra
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Macedonia
  • Malta
  • Monaco
  • Marocco
  • Montenegro
  • Norvegia
  • Olanda
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica Ceca
  • Romania
  • Serbia
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Turchia
  • Tunisia
  • Ungheria

Quindi questi erano tutti i paesi dove puoi viaggiare con carta d’identità valida per l’espatrio.

Ti invitiamo a leggere di più qui: Carta d’identità valida per l’espatrio

Carta d’identità elettronica non valida per l’espatrio

Adesso parliamo della carta d’identità non valida per l’espatrio, cosa significa e e posso viaggiare con carta d’identità non valida per l’espatrio…

Carta d’identità elettronica non valida per l’espatrio perchè?

Come alcuni sono già a conoscenza sono presenti alcune ragioni per cui una carta di identità può essere non valida per l’espatrio per questi seguenti motivi:

  1. In quanto non si è ancora cittadino italiano, ovvero non sei in possesso della cittadinanza italiana;
  2. I cittadini stranieri che hanno la residenza in Italia hanno il diritto ad avere la carta di identità valida che però sarà valida solo per riconoscimento e non per l’espatrio.

Carta d’identità non valida per l’espatrio come cambiarla?

In caso si abbia una carta di identità non valida per l’espatrio, bisogna andare in Comune per farne una valida.

Il dipendente che si occupa di ciò, ti farà compilare un modulo in cui devi dichiarare che non hai motivi affinché tu non possa avere un passaporto e quindi provvederà al rilascio.

È uno dei metodi più veloce affinché tu possa viaggiare nell’Unione Europea e non dover aspettare i tempi di rilascio del passaporto che a volte sono lunghi anche alcuni mesi. La carta di identità invece la si può ottenere in un paio di giorni, al prezzo di 5,42 euro.

Documenti necessari per cambiare la carta d’identità non valida per l’espatrio:

  • 3 fototessere recenti;
  • La tua carta di identità o l’eventuale denuncia di smarrimento o furto;
  • Documenti compilati che ti rilascia il comune.

Carta d’identità valida per l’espatrio minorenni

Il minorenne può espatriare solo se possiede un suo proprio documento di identità:

  • Per viaggiare nell’Unione Europea, deve avere una carta di identità valida per l’espatrio;
  • Il Comune rilascia la carta di identità a partire dalla nascita, non esiste più il limite di almeno 15 anni di età per avere il documento;
  • Per viaggiare nei Paesi Extra UE deve avere un suo passaporto.

Per chiedere in Comune la carta di identità valida per l’espatrio, ha bisogno del consenso di entrambi i genitori. I due genitori devono quindi andare in Comune insieme. Se non possono andare insieme, allora l’altro dovrà portare in Comune una dichiarazione di assenso di espatrio e una fotocopia del documento di identità del genitore assente.

Leggi di più:

Articoli Correlati

Back to top button