Vari argomenti

Tipologie di pensioni in Italia in base ai diversi parametri previsti dalla legge

Esistono varie tipologie di pensioni in Italia in base a diversi paramenti quali: La gestione, fondo di appartenenza degli iscritti e requisiti contributivi e anagrafici previsti dalla legge.

Tipologie di pensioni in Italia: Pensione quota 100

la nuova riforma di pensione  anticipata  riservata  agli iscritti alle gestioni INPS e alla gestione separata.
Chi si ritira con la quota 100 non può sommare alla pensione altri redditi da lavoro superiori a 5 mila euro annui, fino a quando non compie l’età per la pensione di vecchiaia (attualmente pari a 67 anni).

I requisiti per la pensione a quota 100:

Il requisito base è pari a 62 anni di età – e 38 anni di contributi.
Sono requisiti minimi e non alternativi: se un lavoratore ha 40 anni di contributi e 60 di età non accede comunque per quanto la somma faccia 100.

C’è qualche differenza tra il settore privato e quello pubblico?

Secondo le ultime notizie sulle pensioni i due settori sono uguali cambiano solo le finestre.

Per i dipendenti del settore privato:

  • i primi assegni arriveranno ad aprile, ma solo per coloro che avevano già il requisito al 31 dicembre 2018.

Tipologie di pensioni in Italia: Pensione di vecchiaia e anticipata o anzianità:

Pensione di vecchiaia: Cos’è?

La pensione di vecchiaia è una tipologia di pensione che fissa l’età anagrafica per poter richiedere il trattamento pensionistico.

Questo significa che è accessibile a tutti coloro che raggiungono una certa età anagrafica e versato almeno 20 anni di contributi. Viene percepita sia dai lavoratori dipendenti che indipendenti.

Requisiti:

Come detto nel paragrafo precedente i due principali requisiti sono l’età anagrafica e l’anzianità contributiva.. In più è necessario che alla data dal 1° gennaio 1996 il lavoratore abbia già avuto il primo accredito contributivo; in caso contrario questo potrà andare in pensione con i suddetti requisiti solamente se l’assegno previdenziale non risulta inferiore a 1,5 l’importo dell’assegno sociale pari a 457,99

Per saperne di più: Pensione di vecchiaia e di anzianità: Quali sono le differenze?

Tipologie di pensioni in Italia: Pensione “opzione donna”

La pensione “opzione donna” è un beneficio che consente alle lavoratrici di ottenere la pensione di anzianità con requisiti anagrafici più favorevoli rispetto a quelli in vigore dal 1° gennaio 2008 in poi. È sperimentale in quanto previsto solo per chi ha maturato i requisiti nel periodo dal 1° gennaio 2008 al 31

Tipologie di pensione in Italia: Pensione di inabilità e invalidità

Pensione di invalidità: Cos’è?

I cittadini affetti da patologie congenite o acquisite, tali da non consentire l’attività lavorativa e quindi il proprio sostentamento, hanno il diritto alla pensione di invalidità  che consiste in un un assegno mensile. 

Quanti anni di contributi si devono versare?

Per poter usufruire dell’assegno pensione di invalidità bisogna aver versato almeno 5 anni di contribuzione di cui 3 nel quinquennio precedente la domandaPer saperne di più:

CLICCA QUI

Leggi anche:

Stranieri d'Italia

Stranieri d’Italia è un sito che si occupa di tenere informati attraverso articoli di recente aggiornamento tutti i cittadini stranieri d’Italia e non.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close