Novità & NewsVari argomenti

Patente di guida e carta d’identità tutto in uno?

Ecco una novità dei questo anno: d’ora in poi sarà possibile avere la patente di guida e la carta d’identità nel tuo pratico smartphone.

Non ci sarà più bisogno di avere un ingombrante portafoglio, non sarebbe geniale?!

Patente e carta d’identità digitali?

Pare ormai certo che presto abbandoneremo i documenti cartacei; potremo infatti identificarci attraverso il nostro cellulare grazie a Identity Credential, un servizio introdotto da Google insieme a Qualcomm.

Potremo utilizzare il nostro telefono come portadocumenti virtuale contenente carta d’identità e patente, e presto anche come passaporto.

Patente e carta d’identità insieme: come sarà possibile?

Attraverso la nuova versione di Android R in arrivo entro il 2020 verrà creata la funzionalità Identity Credential che garantirà la sicurezza : i documenti come la patente e la carta d’identità sullo smartphone saranno inattaccabili dall’esterno.

Come annunciato all’evento Snapdragon Tech Summit, Google sta lavorando per aggiungere alla nuova versione del sistema operativo Android, questa funzionalità, una sorta di portafoglio virtuale al riparo da “minacce” esterne dove salvare documenti e altre informazioni personali sensibili.
Google lavora al progetto insieme al produttore di microchip Qualcomm, che ha inserito nel nuovo processore per smartphone Snapdragon 865 una funzionalità che consente di accedere ai documenti sensibili come patente, passaporto o carta d’identità anche se la batteria del telefonino è scarica.

 

Da quando sarà effettiva questa rivoluzione?

Una volta che che gli smartphone rinnovati saranno disponibili sul mercato, dovranno essere i singoli Governi ad accettare i nuovi documenti digitalizzati modificando le leggi: oggi infatti patente, carta d’identità e passaporto sono validi solo in presenza del documento fisico.

Leggi anche:

Stranieri d'Italia

Stranieri d’Italia è un sito che si occupa di tenere informati attraverso articoli di recente aggiornamento tutti i cittadini stranieri d’Italia e non.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close